Excite

Mulve sfida le etichette discografiche ma finisce offline

Mulve, abbreviazione di Music Love, era stato annunciato come l'incubo delle major, le etichette discografiche che producono musica.

Il nuovo 'Napster' è un software leggerissimo contenuto in un file .ZIP di appena 2 MB da installare sul PC per scaricare in maniera velocissima qualsiasi brano musicale semplicemente scrivendo titolo e artista. Il programma non usa tecniche come il peer to peer o il BitTorrent, due tra le più utilizzate, ma si affida ad alcuni misteriosi server che contengono un database con circa 10 milioni di tracce disponibili.

Queste erano le premesse che Mulve è riuscito a mantenere solo per qualche settimana. Questa producera - che toglieva tutte le responsabilità lasciando gli utenti liberi dal dover fare 'file sharing' restando quindi quasi completamente anonimi - è stata considerata dalla RIAA illegale.

Mulve costa ai due autori soltanto 500 dollari per funzionare ed è diventato un fenomeno internazionale tanto da far crollare prima i server e poi arrivare alla sua chiusura da parte della RIAA che ha segnalato una violazione del DMCA e la richiesta di sospensione è stata resa esecutiva. Mulve è stato fermato per aver violato il diritto d'autore.

Sembra però che la chiusura di Mulve sia soltanto temporanea, secondo alcune voci gli autori stanno lavorando ad un aggiornamento del software e dei server. Mulve sarà costretto a cedere come fece a suo tempo Napster?

Come funziona Mulve

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016