Excite

Minorenni e sexts, sms con foto hot

Si chiama “sexts” la nuova moda che si sta diffondendo tra i minorenni in Gran Bretagna, consiste nello scambiarsi sms con foto hot sessualmente esplicite, che molto spesso riprendono ragazzine in atteggiamenti provocanti. Secondo il Child Exploitation and Online Protection Centre (Ceop) le molestie legate alla circolazione di queste immagini private sono all’ordine del giorno.

Il problema fondamentale è che spesso queste immagini possono finire in siti porno o pedofili, come nel caso delle ragazzine di Rimini. L’allarme è stato lanciato anche dall'associazione Beatbullying, secondo cui un ragazzino inglese, di età compresa tra gli 11 e i 18 anni, su quattro un sext via telefonino o e-mail. Su 2.094 minori intervistati il 23% spiega che i messaggini bollenti arrivano da un fidanzato o una fidanzata, il 45% da amici e il 2% da adulti.

Helen Penn del Ceop è molto preoccupata perché “Le persone spesso perdono il controllo di queste foto. Riceviamo molte segnalazioni di adolescenti vittime di episodi di bullismo o presi di mira davanti ai loro compagni di scuola. Possiamo capire perchè i giovani vogliono inviarsi queste immagini, ma devi avere una fiducia completa al 100% nella persona cui le stai mandando. E, anche se è così, che cosa succede se degli amici gli prendono il telefonino, o il cellulare si perde su un autobus?”.

Per questo si stanno prodigando per diffondere informazioni in merito ai pericoli di queste foto, spesso scattate solo per divertimento o per passare il tempo, come nel caso di Alex, una ragazzina di 16 anni che aveva inviato al suo ragazzo un mini-video hot via telefonino. Il dispositivo rimasto incustodito è stato preso dagli amici del giovane che l’hanno diffuso ovunque. Alex per questo motivo ha smesso di frequentare le lezioni.

Secondo la legge britannica questi teenager potrebbero anche essere arrestati per aver fatto foto di se stessi o di coetanei nudi, infatti non è legale fotografare, detenere o distribuire fotografie sessualmente esplicite di minori.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016