Excite

Microsoft Windows Xp: niente più aggiornamenti, allarme sicurezza per bancomat

  • Getty Images

Come già annunciato dal prossimo 8 aprile Microsot smetterà di fornire i supporti per l'aggiornamento e la protezione di Windows XP, il sistema operativo nato nel 2001 e più diffuso al mondo. Secondo il "Financial Times" tutti coloro continuano ad utilizzare XP, tra cui il 95% dei bancomat e circa il 40% dei pc, rischiano di subire gli attacchi degli hacker e dei virus.

Windows Xp: niente più aggiornamenti, Microsoft spiega cosa fare

"La probabilità di aggressioni del Windows XP da parte di chi usa Windows 7, Windows 8 e Windows Vista è del 100%", ha assicurato nel corso di un convegno sulla sicurezza dei computer, Timothy Rains, direttore della sicurezza dei computer di Microsoft. Ma secondo la stampa statunitense i rischi, specie per i bancomat, attualmente sono maggiori di quando Microsoft ha interrotto l'assistenza a Windows '95 e '98.

E non tutto: il rischio di attacchi hacker è anche per centinaia di migliaia di computer. Non tutti i pc dell'amministrazione, infatti, sono stati tutti aggiornati. Secondo un'inchiesta del "Washington Post", nonostante una recente accelerazione delle operazioni per sostituire o aggiornare i sistemi operativi, circa il 10% dei computer governativi - ossia centinaia di migliaia - continueranno a essere in funzione con Windows XP nonostante Microsoft da ben sei anni ha avvertito i clienti della 'chiusura' nell'aprile 2014.

Secondo fonti del quotidiano di Washington, rimarranno vulnerabili agli hackers anche migliaia di computer con informazioni militari o diplomatiche top-secret che generalmente hanno difese forti. Gli esperti di sicurezza tecnologica avvertono che gli hacker si sono preparati da tempo per la fine della protezione a Windows XP, ammassando dati sulle vulnerabilità dei pc. Alcuni funzionari del governo avrebbero chiesto a Microsoft di estendere i tempi, ma l'azienda ha risposto chiedendo di venire pagata: proposta che è stata rifiutata. Windows XP era stato messo in commercio nel 2001.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017