Excite

Microsoft e Skype: da marzo Windows Live Messenger va in pensione

  • Getty Images

Dimenticate l'icona dei due omini sul desktop e il famosissimo suono che avverte quando arriva un messaggio: dopo 12 anni di servizio ininterrotto, Messenger va in pensione per essere completamente sostituito da Skype.

La conferma dell'addio è arrivata con due comunicati ufficiali, sul blog di Skype e sul sito ufficiale di Microsoft.Windows Live Messenger sparirà entro il mese di marzo 2013. Il colosso di Redmond, dopo aver acquisito Skype ha, così, deciso di eliminare un suo prodotto storico ma da qualche anno “in decadenza”.

Video: Addio Messenger, come importare tutti i contatti su Skype

Skype, che con la versione 6.0 offre una serie di servizi Microsoft integrati, consente ormai di chattare, parlare, e comunicare con tutti i contatti di Windows Live Messenger. Dunque avere due programmi distinti non ha più senso e anche Skype sposa la filosofia dell'unificazione e dell'integrazione, tanto gettonata nell'era del cloud.

"Incoraggiamo tutti gli utenti di Messenger a scaricare Skype ed a migrare a questo software – ha detto Microsoft - Nei prossimi mesi ritireremo Windows Live Messenger in tutte le nazioni del mondo, fatta eccezione per la Cina”.

Skype consente agli utenti di rimanere connessi in molteplici modi; potrete restare connessi su più dispositivi e su diverse piattaforme”, ha spiegato ancora Brian Hall sul blog societario.

Una volte che gli utenti di Messenger si saranno aggiornati a Skype, potranno trovare numerose funzionalità aggiuntive: un più ampio supporto di tutte le varie piattaforme (da iOS ad Android), messaggistica istantanea, chat vocale e videoconferenza in un'unica soluzione, la possibilità di condividere lo schermo, la possibilità effettuare videochiamate dagli smartphone, le videochiamate di gruppo”, ha aggiunto Tony Bates, ex CEO di Skype, presidente della divisione Skype presso Microsoft.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017