Excite

E' meglio il Mac o il PC? Review 2012

L'annosa questione del migliore computer si ripropone ogni volta che si vuole acquistare un computer nuovo: è meglio il Mac o il PC? Anche nel 2012 questa domanda se la sono fatta centinaia di migliaia di persone. Vediamo in quest’articolo di "rinverdire" e riaggiornare i punti di forza e quelli di debolezza delle due "religioni".

Il confronto in 11 punti

In effetti, per alcuni, la domanda "meglio Mac o PC?", oggi, nel 2012, non è suffragata da precise ragioni tecniche, ma per un feeling epidermico, quasi un "credo" che assomiglia un po' a certe scelte religiose. Ma, a prescindere da questi, seppur legittimi, casi, cercheremo di analizzare in 11 punti i pro e i contro di queste due soluzioni.

  1. Sicurezza e virusDa sempre i PC che usano windows, dal punto di vista "sicurezza e virus" sono stati visti con sospetto. Se ci si connette in rete, antivirus o no, la probabilità di rimanere "contagiati" è tangibile. Con il Mac sembrerebbe che questa possibilità sia assai più remota, se non nulla. Molti attribuiscono questo non tanto ad una minore vulnerabilità dei Mac, ma a una loro minore diffusione. Un programmatore "malato" che vuole produrre un virus, avrà molta più "visibilità" se questo virus informatico contagia un PC che non un Mac, sebbene recentemente si avverta una certa inversione di tendenza nelle vendite. Corrisponderà questo anche ad un’inversione di tendenza per quanto riguarda la preda preferita dei virus?
  2. Durata della batteriaQui, chiaramente, si tratta di portatili. La differenza, in questo caso è quasi sempre nettamente a favore dei portatili dell’Apple. A volte anche di un fattore 3: mentre i portatili con windows hanno un'autonomia media attorno alle 2 ore, per i Mac si arriva facilmente a ben 6 ore. Questo grazie soprattutto ad un hardware progettato per minimizzare i consumi senza penalizzare le prestazioni.
  3. Reperibilità e varietà dei programmiUno dei punti che vede il PC in vantaggio rispetto ai Mac è (o era) relativo alla reperibilità e varietà di programmi disponibili, gratuiti o a pagamento. Questo grazie all'enorme diffusione del sistema operativo Windows. Dal 2006 questo non è più così vero: infatti, con il passaggio dei computer Apple ai processori Intel, si è fatto in modo che fossero in grado di funzionare con Windows. Quindi questo è vero solo per i modelli Mac più recenti.
  4. GiochiSe la vostra attività prevalente con il computer sono i giochi, specialmente quelli 3D, dotati di grafica particolarmente sofisticata, la soluzione migliore probabilmente è il PC. Questo sia perché i giochi per Mac, se sono prodotti, escono molto in ritardo rispetto agli stessi titoli per PC, sia perché le prestazioni del Mac, da questo punto di vista, sono ritenute inferiori a quelle del PC, almeno per quei PC dotati di scheda grafica di tipo avanzato.
  5. Varietà di modelliMac vuol dire Apple, mentre le marche per PC sono molte: HP, Asus, Samsung, Lenovo, Dell e altre, per cui il parco modelli è molto più ampio e quindi anche la possibilità di scelta.
  6. Velocità di esecuzioneIn generale, la velocità di esecuzione dei comandi, anche solo l'accensione e lo spegnimento del computer, è nettamente a favore dei Mac, grazie soprattutto al sistema operativo Mac OS X, nettamente più "leggero" stabile e veloce di Windows, anche se, soprattutto dal punto di vista della stabilità, le ultime versioni hanno mostrato notevoli miglioramenti.
  7. EsteticaSebbene l'estetica sia anche una questione di gusti personali, i computer Apple si sono sempre distinti per raffinatezza, ricercatezza e stile, anche per questo avere un Mac è un po' uno status symbol e, soprattutto in questi ultimi anni, è anche "di moda".
  8. Gli appassionati "smanettoni"Agli utenti ai quali piace assemblare il proprio computer scegliendo case, mother board, scheda grafica eccetera e che amano "upgradare" spesso la loro macchina, il dilemma Mac o PC non si pone neanche, visto che, con il PC, la possibilità di "giocare" è enormemente superiore a quella che si può avere con il Mac.
  9. Gli utenti meno espertiLa facilità di uso dei computer Mac ne fa la soluzione migliore per quegli utenti che sono abbastanza digiuni di elettronica e computer. Infatti sono stati pensati per questo, con interfacce "user frendly" che consentissero a chiunque (o quasi) di poterli utilizzare con successo.
  10. GraficaPer chi usa programmi di grafica come designer e architetti, il Mac è ritenuto superiore al PC, anche se ragioni specifiche non sono così evidenti. Probabilmente entra in gioco l'aspetto "look" del prodotto, al quale i designer sono sicuramente molto sensibili.
  11. CostoE veniamo al punto critico dei computer Apple: il costo. Soprattutto per chi vuole iniziare, il prezzo degli "entry level" Mac è praticamente il doppio di un PC equivalente, o almeno apparentemente equivalente. Per cui, se il costo è l'elemento fondamentale, il PC è preferibile.

PC con Linux

Una delle critiche principali che si fanno ai PC dotati di Windows sta nella lentezza nell'esecuzione di certe operazioni anche banali come l'apertura di un programma. Questo difetto può essere superato installando un sistema operativo che si basa su Linux, come ad esempio Ubuntu. La gratuità di questi software ne fanno la soluzione ideale per gli utenti esperti che vogliono la soluzione più economica ma molto "performante" per il proprio computer. Anche questi utenti alla domanda "meglio Mac o PC?" oggi, nel 2012, non avrebbero tentennamenti: PC!

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017