Excite

Mark Zuckerberg di Facebook si scusa per la gestione della privacy

Marcia indietro di Mark Zuckerberg che, a seguito delle pressioni relative alla gestione della privacy in Facebook, si è pubblicamente scusato ammettendo le colpe nella gestione del caso.

In una lettera aperta il fondatore del social network ha fatto sapere che 'la più grande lezione che abbiamo imparato negli ultimi tempi è il fatto che la gente vuole più controllo sulle proprie informazioni. La nostra intenzione era di offrirvi molti mezzi di controllo granulare: ma questo, probabilmente, non era quello che voi desideravate. Abbiamo sbagliato'.

Aggiungendo che 'è difficile soddisfare un così grande numero di utenti, la sfida per noi sta nella capacità di offrire controllo e scelta e di rendere questa esperienza facile per chiunque. Un compito arduo'.

Talmente arduo che Facebook si prepara a lanciare delle soluzioni alternative per gestire la privacy su Facebook già a partire dalla prossima settimana: 'abbiamo capito la vostra reazione: volete dei mezzi più semplici per controllare le vostre informazioni. Nelle prossime settimane, introdurremo impostazioni sulla privacy molto più semplici da utilizzare'.

Chissà se con questa mossa Facebook riuscirà a riconquistare la fiducia degli utenti ma soprattutto a tenersi buone le istituzioni e le aziende, sempre più interessate ad essere presenti sul social network.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016