Excite

Critica gli alunni su Facebook e viene sospesa

Attenzione a usare Facebook in ufficio e a cosa si pubblica e condivide sul social network, il proprio posto di lavoro potrebbe essere a rischio.

L'ultimo caso viene raccontato dal New York Times e riguarda uma maestra elementare di una scuola di Patersonin New Jersey che è stata sospesa dal suo preside per aver criticato i suoi alunni online su Facebook.

Diversi genitori dei bambini che frequentano la School 21 avrebbero letto il messaggio e segnalato la cosa alla scuola chiedendo il suo licenziamento tanto che il nome della maestra non è stato reso pubblico. Il messaggio incriminato riguardava la seguente frase pubblicata sulla sua pagina Facebook 'a volte mi sento un guardiano che passa tutto il giorno a badare a futuri criminali'.

In attesa che il Tribunale decida qualcosa il preside della scuola ha sospeso l'insegnante il suo avvocato ha dichirato: 'la mia assistita ha espresso un parere nel suo tempo libero ai suoi amici, i genitori dovrebbero preoccuparsi più dei loro figli che di ciò che fa la loro maestra nel privato'.

Non è la prima volta che capita un episodio del genere sempre legato alla scuola pubblica, diversi professori o maestri hanno condiviso stati d'animo negativi riguardo ai propri alunni pur consapevoli che ciò che finisce su Facebook può essere letto anche dai diretti interessati con un danno morale significativo.

E' meglio essere discreti e riservati anche sui social network, pensare a voce alta usando le dita e Facebook non fa bene.

Foto: http://ikeepsafe.blogspot.com/2009/09/educationcom-should-schools-ban-or.html

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016