Excite

L'Obama Day su Internet

Barack Obama è sicuramente il primo presidente ad aver sfruttato appieno le nuove tecnologie per farsi conoscere guadagnandosi così l'appellativo di presidente "rivoluzionario".

Per questo il giuramento di Barack Obama e il suo insediamento alla Casa Bianca è stato seguito con particolare attenzione anche dal Web, che si è mobilitato con tutte le sue forze risultando molto più tempestivo delle dirette televisive.

Se il sito uffiale del comitato presidenziale per l’inaugurazione ha scelto lo streaming video tramite la tecnologia Silverlight di Microsoft per la trasmissione della diretta (sempre sullo stesso sito è presente anche una sezione dedicata alle notizie dai Tumblr), le emittenti televisive americane si sono lustrate le scarpe e hanno proposto dirette fiume direttamente sui loro siti Internet.

Il live tecnicamente migliore è stato quello della CNN che contestualmente ha lanciato anche uno speciale su Facebook a questo indirizzo e anche Washington Post e Wall Street Journal hanno coperto l'evento in maniera capillare con video in diretta dal luogo della manifestazione.

Interessante la proposta di Hulu che ha messo a disposizione la diretta del giuramento di Obama a tutti i blogger dando vita ad un nuovo modo di fare comunicazione, a reti, anzi a blog, unificati.

Per quanto riguarda i blog, si segnala sicuramente il live blogging di The Caucus del NYT, uno dei migliori esempi di integrazione "pacifica" tra la Rete e i media tradizionali.

I possessori di un iPhone Apple hanno invece potuto scaricare tramite l'Apple Store un'applicazione realizzata da UStream.tv che ha permesso di guardare il live con la diretta del giuramento di Obama in piena mobilità, collegamento a Internet permettendo.

Anche la tv italiana ha seguito online l'insediamento di Obama: il TG1 ha realizzato uno speciale, RaiNews 24 un live così come Sky Tg24, live online dalle 17:45, e La7, live online dalle 17.

Per quanto riguarda i social media si segnalano le pagine di Twitter aggiornate da Current.com e quelle di Flickr, con le foto inviate in diretta da chi stava partecipando all'evento; l'Inaugural Stage è stato inserito in versione 3D anche su Msdn tramite Photosynt e su Google Earth.

Barack Obama ha vinto le elezioni anche grazie al Web e per questo, sul suo sito ufficiale, la community ha potuto discutere tramite un thread appositamente dedicato all'Inauguration Day.

E proprio in virtù della portata storica dell'evento, il New York Times ha stilato una classifica delle parole chiave, dal 1789 ad oggi, presenti nei discorsi di tutti i presidenti degli Usa; qui le parole chiave del discorso di Obama mentre qui sono riportate le parole chiave del discorso di Bush del 2005.

Riportiamo infine qualche numero:

  • il primo video pubblicato su YouTube da Barack Obama ha ricevuto un milione di visite in pochissimo tempo;
  • il Twitter di Barack Obama conta attualmente più di 150.000 subscribers nonostante non sia stato più aggiornato;
  • il canale di Barack Obama su YouTube è stato visto da circa 20,3 milioni di persone.

Se la mobilitazione del Web per Obama potrebbe non aver senso per qualcuno, sono i numeri che fanno la differenza e che nel caso del nuovo presidente americano parlano chiaro: Internet, la sua interattività e le tante possibilità che offre, è il mezzo migliore per creare consenso e aspettative. Laddove, chiaramente, ci siano delle basi vincenti.

Il discorso di insediamento di Barack Obama da RaiNews

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016