Excite

Liskula Cohen vince la causa per diffamazione contro Google

La modella canadese Liskula Cohen ha vinto una battaglia legale contro Google che costituirà un precedente: la modella aveva chiesto a Mountain View di indagare su un blogger che la diffamava online.

Google, dal canto suo, aveva sempre negato alla Cohen l'accesso alla banca dati degli utenti possessori di un blog sulla piattaforma Blogger.com permettendo all'anonimo autore di portare avanti il blog Skanks in New York City senza alcuna ripercussione.

Sul blog l'autore si riferiva alla Cohen utilizzando parole poco carine e diffamatorie che avevano fatto infuriare la modella e chiesto l'intervento della Corte di New York.

La quale dopo meno di un anno ha deciso di obbligare Google a fornire particolari rilevanti per permettere di risalire all'autore del blog dal momento che, ha spiegato il giudice Joan Madden, "la protezione del diritto di comunicare anonimamente dev'essere bilanciata dall'esigenza di assicurare che le persone che scelgono di abusare di questo mezzo possano rispondere di una trasgressione".

Google ha dunque individuato l'autore dei post, una donna che la Cohen conosceva, e le ha intimato di chiudere il blog nonostante la stessa si sia mostrata, all'inizio, contrariata e i suoi avvocati continuassero a ripetere che "i blog sono un moderno forum per comunicare le proprie opinioni, incluse le invettive".

Nessuno sconto dunque e un precedente che farà sicuramente giurisprudenza nella definizione di Internet come un luogo libero ma dove non ci si può permettere di infangare facilmente, e senza essere puniti, il nome di qualcuno.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016