Excite

Line, rivale WhatsApp: 2 milioni di iscritti durante blackout

  • line.me

Non solo Telegram. Un altro rivale di WhatsApp sta crescendo, all'indomani dell'acquisto del servizio di messaggi da parte di Facebook e del pesante blackout di sabato 23 febbraio. Tra le piattaforme "alternative" di comunicazione che hanno annunciato picchi di crescita c'è anche la giapponese Line che ha annunciato di aver aggiunto 2 milioni di iscritti - fra Europa e Usa - solo nelle 24 ore in cui WhatsApp era offline.

La stessa piattaforma ha anche appena smentito le voci di un presunto interesse da parte di SoftBank nei confronti della sua controllata Naver. La famiglia allargata delle alternative a WhatsApp dunque aumenta e la concorrenza è davvaero agguerrita non solo dopo la cifra da capogiro (ben 19 miliardi di dollari) che Facebook ha offerto per comprare il sistema di messaggistica istantanea ma soprattutto dopo l'annuncio di offrire oltre ai messaggi pure telefonate gratuite, tramite internet.

Telegram: ecco l'alternativa a Whatsapp, servizio di messaggistica open source

Oltre a Skype, di Microsoft, e Viber, appena acquistata dal colosso giapponese dell'e-commerce Rakuten, dall'Asia arrivano numerosi concorrenti. Line è in vetta alla lista, ma anche la coreana Kakao Talk e la cinese WeChat non scherzano.

WhatsApp, creatura della Silicon Valley, appena superato i 450 milioni di utenti attivi mensili, con un incremento di 15 milioni dopo l'annuncio del matrimonio con il social network di Mark Zuckerberg. Line si difende bene soprattutto in Giappone, Taiwan e Thailandia, e ha annunciato di avere oltre 350 milioni di utenti registrati. In Europa, invece, continua a crescere Telegram, tedesco, che nel weekend ha comunicato via Twitter che stava registrando problemi di connessione in Europa a causa del boom di nuovi utenti (4 milioni in 36 ore): ancora una volta in concomitanza col blackout di WhatsApp.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017