Excite

L'enciclopedia Britannica copia Wikipedia

Qualcuno ne aveva decretato la prematura scomparsa, altri gridano allo scandalo quando si parla di enciclopedia libera ma a quanto pare il modello Wikipedia adesso dà lezioni anche alle enciclopedie tradizionali.

E' il caso di Britannica, una delle più prestigiose enciclopedie inglesi, che ha deciso di rendere possibile l'inserimento di contenuti a tutti gli utenti stabilendo un sistema di classificazione e gerarchizzazione delle notizie che prevede un filtro all'arrivo del contenuto stesso.

In sostanza, una volta inviati e accettati dalla redazione, i contenuti inviati dagli utenti saranno mandati online in massimo venti minuti e quelli più interessanti potranno anche trovare spazio nella versione cartacea di Britannica.

A chi accusa Britannica di copiare Wikipedia Jorge Cauz, il presidente, precisa che il target di riferimento è diverso rispetto a quello dell'enciclopedia di Jimmy Wales e che "i controlli saranno molto più severi e ogni contenuto inviatoci dagli utenti sarà sottoposto a un esame attento da parte dei nostri esperti perchè il nostro sito conta 1,5 milioni di visitatori al giorno contro i 6 milioni di Wikipedia, ma del resto noi non siamo un reality televisivo o un tabloid e ci rivolgiamo a un pubblico, quello dell'ambiente accademico, decisamente differente".

Interessante notare come mentre Britannica inizia a copiare il modello Wikipedia solo ora, Wikipedia stessa stia studiando nuove iniziative per andare avanti e per proporre nuovi modelli di fruizione dei contenuti online.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016