Excite

Le ultime parole di Jobs diventano virali ma è tutto una bufala: il testo tradotto dal cinese

  • Excite Italia

di Simone Rausi

È stato un genio, o forse un dispotico tiranno. Ha creato tutto da zero, o forse ha rubato le idee a qualcuno. È stato un’icona. E in questo caso c’è poco da aggiungere. Ora però, un’altra domanda si mette in coda alla lunga lista di quesiti irrisolti sul re Mida di Apple: le ultime parole di Jobs, quelle che in queste ore stanno rimbalzando da una bacheca Facebook all’altra, sono vere o no? Questa volta, la risposta, dovremmo avercela: sono una bufala ma crederci è bello…

Il mondo intero, dal nerd smanettone all’appassionata de Il Segreto, è particolarmente legato alle parole di Steve Jobs, vuoi per il potere sognante che hanno, vuoi perché l’american dream è una fiction che piace a tutti, vuoi perché quando muore qualcuno si tende a santificare tutto ciò che è stato detto o fatto. Il suo “Stay hungry, stay foolish” è diventato una sorta di mantra, ma comincia ad essere un po’ datato. Quindi perché non inventare un nuovo, lunghissimo e ispirato discorso pronunciato in punto di morte su un letto di ospedale? In soldoni, Jobs si sarebbe pentito di aver inseguito per tanto tempo soldi e fama a discapito di “amore, arte e sogni da bambino”…

Guarda il trailer del nuovo film su Steve Jobs con Michael Fassbender

Nelle tante versioni del post che circolano in rete, una delle più accreditate vede le parole associate alla foto di un Jobs morente e ridotto a uno scheletro. Il discorso (tradotto dall’inglese all'italiano anche molto male) recita più o meno così: “In questo momento, sdraiato sul letto d’ospedale e ricordando tutta la mia vita, mi rendo conto che tutti i riconoscimenti e le ricchezze di cui andavo così fiero, sono diventati insignificanti davanti alla morte imminente.
Nel buio, quando guardo le luci verdi dei macchinari per la respirazione artificiale e sento il brusio dei loro suoni meccanici, riesco a sentire il respiro della morte che si avvicina […].I soldi che ho guadagnato nella mia vita non li posso portare con me.
Quello che posso portare con me sono solo i ricordi rafforzati dall’amore. Questa è la vera ricchezza che ti seguirà, ti accompagnerà, ti darà la forza e la luce per andare avanti. L’amore può viaggiare per mille miglia. La vita non ha alcun limite. Vai dove vuoi andare. Raggiungi gli apici che vuoi raggiungere. E’ tutto nel tuo cuore e nelle tue mani.[…]

Naturalmente abbiamo preso degli estratti perché, alla fine della fiera, questa accozzaglia di parole non è altro che una bufala. I fan si sono esaltati ma, anche senza conferme ufficiali, era intuibile che parole così pompose e da romanzetto rosa fossero assolutamente fuori tema e fuori stile per Jobs, nonostante la redenzione finale è un happy ending che piace a tutti. Bufaleedintorni ha persino scoperto la provenienza del testo: arriva dal Sol Levante

Pare che le parole siano state tradotte dal cinese. Originariamente queste si trovavano tra la pagina 124 e la pagina 127 di un libro chiamato “Say it before it’s too late: The last words of New Yorkers” che non è in alcun modo legato a Jobs. Di questo “testamento morale” non si fa riferimento in nessuna biografia ufficiale e, se proprio dovessimo affidarci a delle fonti affidabili, vale la pena sentire la sorella di Jobs. Secondo quest’ultima, le ultime parole del genio di Apple furono semplicemente: “Oh wow. Oh wow. Oh wow”. Decisamente molto più “smart”.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017