Excite

La salute online passa da Google Health a Microsoft HealthVault

  • Foto:
  • Microsoft.com

La salute 2.0 è un settore ancora poco sviluppato tanto che le grandi internet company non hanno investito molto o riscosso successo.

Tra i servizi che si occupano di gestire le cartelle cliniche delle persone e condivisione con medici e pazienti, aiutarli nella definizione delle patologie c'era anche quello del motore di ricerca di Mountain View, Google Health, che verrà chiuso a partire dal 1 Gennaio 2012. Gli utenti potranno scaricare i propri dati fino a Gennaio 2013.

La scelta di Google di chiudere Health (mai approdato in Europa) dopo circa 4anni di attività ha riscosso poco successo dovuto alla scarsa fiducia delle persone nel fornire i propri dati e ad una ottimizzazione dei costi dei servizi di Google.

Tra i concorrenti di Google Health c'era e c'è sicuramente Microsoft HealthVault che sta cercando di cavalcare l'onda dell'abbandono di Google di questo settore. Non a caso Microsoft ha annunciato di aver sviluppato uno strumento attraverso il quale usare i dati di Google Health.

Utilizzando il protocollo Direct Project creato dall’Office of the National Coordinator for Health IT per scambiare informazioni in maniera sicura con persone fidate il servizio di Microsoft riconosce l'innovazione di Google Health ma ne vuole l'eredità prendendo i dati degli utenti di Health e offrendo più di 300 applicazioni per tutelare la salute e condurre una vita più sana.

La garanzia è data dal fatto che l'invio del messaggio con i dati avviene attraverso la crittografia di Direct Project. Microsoft HealthVault controlla le condizioni delle persone e grazie al supporto di 70 dispositivi medici viene utilizzato anche negli ospedali.

Per ora HealthValut è disponibile soltanto per gli Stati Uniti ma chissà che non riesca ad arrivare presto anche in Italia contrariamente a quanto è successo con il suo concorrente Google Health.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016