Excite

La porta parallela : breve storia e funzionalità

La porta parallela, in inglese LPT (Line Printer Terminal), è un dispositivo nato per il collegamento, unidirezionale, dei computer a stampanti e/o plotter. Successivamente la tecnologia ha migliorato le funzionalità della porta parallela rendendola bidirezionale e permettendo quindi il collegamento di numerosi dispositivi come ad esempio lettori CD, webcam, ecc. Da segnalare che, anche quando non era disponibile una versione bidirezionale della porta, si erano già trovati degli artifici per utilizzare la LPT in modalità acquisizione dati.

E' un connettore a PIN (25 per l'esattezza); esiste quindi un connettore "femmina", tipicamente associato al computer, e un connettore maschio.

La trasmissione dei dati avviene in modalità "parallela". Questo implica la presenza di un numero variabile di connettori (i PIN in questo caso) che si occupano di trasmettere informazioni, tipicamente digitali, simultaneamente. Questo rende la trasmissione più veloce ma contemporaneamente più costosa perché fa lievitare i costi di produzione della cablatura. Di contro la trasmissione dati in modalità "seriale" trasmette i dati su un unico conduttore, rendendo la trasmissione più lenta, ma costi e dimensioni dei dispositivi sensibilmente inferiori se paragonati a quelli per la trasmissione dati in parallelo.

L'uso della porta parallela si è evoluto negl'anni. La tecnologia della porta parallela è stata ad esempio utilizzata come sistema di protezione dalla copia di software. In questo caso viene utilizzato un dispositivo, chiamato "hardware token", che si collega alla porta parallela e fornisce un nuovo "attacco" femmina per non interferire con le normali operazioni della porta.

Ormai lo standard di comunicazione è considerato obsoleto. Si preferiscono altre tecnologie, meno ingrombranti, anche se meno performanti, come l'USB.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016