Excite

La politica italiana sbarca su Twitter

Dopo le mosse dei politici americani (vedi Edwards), anche l'Italia si adegua e inizia ad utilizzare il sito del momento: Twitter. Stavolta non è toccato a Di Pietro, solitamente precursore nel mondo del web, ma a Diego Cammarata, il sindaco di Palermo.

Attraverso il suo canale su Twitter, Cammarata tiene aggiornati gli elettori sui suoi spostamenti e sugli eventi che lo riguardano. Basta iscriversi al sito per poter ricevere gli aggiornamenti anche via sms. Una nuova modalità di comunicazione, fatta di messaggi brevi, che può servire per avvicinarsi di più all'elettorato.

Oggi, ad esempio, Cammarata informa tramite Twitter sulla sua presenza in una vecchia discarica: "Sono appena arrivato all'ex discarica di acqua dei corsari per inaugurare i lavori di recupero e bonifica dell'area" è il suo primo messaggio, seguito un'ora dopo da: "Recupero Acqua dei corsari 'Un altro grande intervento per restituire il mare alla città. Fra poco incontro con il sen. De Gregorio'".

Il sindaco palermitano, che ha già all'attivo un blog e alcuni video su YouTube, ha cominciato a servirsi del sito di messaggistica istantanea cinque giorni fa, staremo a vedere se porterà avanti con costanza questo impegno e se raccoglierà molti followers.

Di certo l'idea di usare Twitter dimostra una volta di più il successo del sito. Ma per Twitter si avvicina all'orizzonte un temibile avversario, Facebook. Il social network ha aggiunto questo weekend una funzione sullo 'status update' dei suoi utenti, con notifiche via sms. In pratica l'intero sistema di Twitter è stato replicato su Facebook, e il dettaglio - non da poco - è che gli utenti di quel social network sono quasi 19 milioni di persone.

Riuscirà Twitter a trovare le forze (e nuove funzioni) per non farsi sopraffare da Facebook? In attesa di scoprirlo segnaliamo anche un altro rivale, Jaiku. La concorrenza sta crescendo ma crediamo che Twitter abbia un impatto mediatico così elevato che riuscirà a resistere agli attacchi dei suoi avversari.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2014