Excite

La nuova droga si compra online

Un musicista di ventidue anni della provincia di Treviso è stato ricoverato dopo aver assunto una droga acquistata via Internet. Il malore presentatosi dopo una birra presa in un bar ha insospettito i medici che dopo un’accurata indagini hanno scoperto che il ragazzo aveva fatto uso di Gbl. La sostanza in questione, è un solvente usato per vernici acquistabile solo online.

La Polizia, con l’aiuto della Polizia Postale, ha messo in allarme la zona affinchè si possano avvisare gli altri possibili acquirenti della sostanza prodotta all’estero e non classificata come droga in Italia. La Gbl è l'acronimo di "gamma butirolactone" ed è utilizzato nell’industria per produrre plastica e pesticidi ed ha effetti devastanti, simili a quelli delle anfetamine. Può quindi provocare euforia, disinibizione, perdita di memoria e di consapevolezza di sé e associato all’alcool ha conseguenze devastanti.

Il problema è che questa sostanza non è inserita nella tabella degli stupefacenti ed è facilmente reperibile in Internet, dove ci sono centinaia di siti che lo commercializzano ad un costo molto basso: la boccetta da 300 millilitri acquistata dal giovane era stata pagata 50 euro. Per questo sta spopolando tra i giovanissimi e viene considerata la droga di nuova generazione.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016