Excite

La Cina oscura i video di YouTube

Internet non è più lo strumento più democratico del mondo, il governo di Pechino ha oscurato YouTube dopo la messa in rete di un filmato che non metteva in buona luce il regime nei confronti dei tibetani. Naturalmente le autorità cinesi hanno dato un'altra versione dei fatti. Infatti il portavoce del ministero degli Esteri, Qin Gang, ha dichiarato di non essere al corrente della chiusura del sito. In precedenza i poliziotti cinesi avevano bloccato solo singoli video così come una lunga serie di blog filo-tibetani e qualsiasi altro sito che vada contro le informazioni ufficiali.

Il portavoce ha aggiunto:”Internet è aperto abbastanza, tranne per la diffusione di informazioni dannose e di sicurezza nazionale”. Gli episodi a cui probabilmente si riferisce sono quelli in cui in un video postato dalla marina statunitense che riprendeva un incidente, avvenuto nel Mare del Sud della Cina, tra otto pescherecci cinesi e una nave da guerra Usa. Chi crede che a dar fastidio sia stato quello, postato da un utente anonimo che testimonia l’assalto di un gruppo di soldati cinesi ad un monastero tibetano con lo scopo di malmenare i monaci alcuni dei quali vengono ripresi a terra e con la mani legate.

La censura però dovrà affrontare la forza del web, nei prossimi anni si prevede una crescita del 13,5 per cento annuo di navigatori. Per cui si verranno a creare certamente gruppi di controinformazione che dimostreranno il potere del web.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016