Excite

Kazakistan, governo censura siti opposizione

Kazakistan senza internet, o meglio: Kazakistan senza i siti internet dell'opposizione. Quale modo migliore per bloccare alla nascita ogni tipo di confronto politico?

Gli organi di informazione di Stato sono già eccessivamente sbilanciati nei confronti del presidente della Repubblica Nursultan Nazarbayev (nella foto), le uniche forme di contrasto erano finora via web. Ma a quanto pare anche internet ora viene controllato in modo massiccio dal Governo. E così due dei principali siti dell'opposizione sono stati oscurati del tutto agli internauti kazaki.

A far scattare la censura sembra sia stata la pubblicazione, da parte del sito kub.kz, dei testi di alcune telefonate che coinvolgevano alti dirigenti dello stato. La situazione in Kazakistan rappresenta purtroppo un nuovo, pericoloso attentato alla libera circolazione di idee su internet.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016