Excite

Italia.it a un punto di svolta?

Dalla recente Conferenza Nazionale del Turismo sono usciti fuori dati interessanti come quello che il 73% degli italiani viaggia usando l'automobile.

In aggiunta ci sono state le dichiarazioni del ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla che ha espresso soddisfazione per il 'codice del turismo' e parole a favore dell'equiparazione delle imprese turistiche con le industrie nell'ambito delle agevolazioni fiscali per l'approvigionamento energetico.

Mentre Magic Italy va in tour il portale italiano del turismo Italia.it non trova pace tra critiche, colpi di coda e nuove strategie.

Italia.it doveva essere il punto di riferimento per il turismo, un attrattore per i turisti stranieri che non è mai riuscito a fornire servizi e valorizzare le bellezze del nostro Paese. Errori di traduzione, pochissimi contenuti messi a disposizione e spesso poco originali hanno spinto con grosso ritardo a chiedere un intervento esterno.

A due anni dal sito web riorganizzato proprio dal ministro Brambilla il blog Magic Italy segnala che è stato aperto un nuovo bando di gara per l'assegnazione dei servizi redazionali per l’implementazione e l’aggiornamento dei contenuti del portale nazionale del turismo.

Il bando, con base d’asta a partire da 2.03 milioni di euro e durata prevista dei lavori pari a 36 mensilità, è stato pubblicato sul sito di Promuovitalia, azienda che fa da stazione appaltante ed è già scaduto lo scorso Luglio.

I partecipanti al bando infatti hanno consegnato in busta una proposta nella quale dovevano mettere sul piatto una redazione di almeno 18 persone (un direttore che abbia il compito di fissare ed impartire le direttive del lavoro redazionale, un vicedirettore e 3 responsabili di area grafica, news, area descrittiva) insieme a un nucleo di traduttori madrelingua per le lingue inglese, francese, tedesco, spagnolo e le lingue dei paesi 'emergenti'.

Nel bando si legge che la redazione avrà il compito di 'garantire la produzione sia di segnalazioni in forma sintetica sia di notizie di interesse generale volte a informare l’utenza del portale nonché di informazioni di interesse specifico, caratterizzate dal criterio dell’attualità e della tempestività e quindi suscettibili di ulteriori sviluppi e successivi'.

Chi vincerà l'asta dovrà occuparsi per i prossimi 3 anni della raccolta delle informazioni e dell'allestimento e redazione delle pagine web attraverso una costante attività di ricerca e di verifica on-line ed off-line con particolare attenzione alla creazione di contenuti originali, creativi ed attrattivi dell’offerta turistica italiana, al caricamento dei testi redazionali, alla realizzazione di foto e filmati e tante altre attività.

Insomma chi vincerà la gara avrà il gravoso compito di risollevare Italia.it il quale ha una architettura tecnologica non proprio all'avanguardia: la piattaforma del portale usa il CMS TYPO3 mentre invece la community Join Italy utilizza Drupal, entrambi software 'open source'.

La seduta pubblica per l’apertura delle tre buste si terrà il 20 Ottobre alle 9.30 durante la riunione alla quale parteciperanno i diversi attori che gestiscono Italia.it.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2014