Excite

Invito sbagliato su Facebook, e la festa diventa una rissa

  • Wikimedia Commons

Allargare le proprie amicizie e condividere i propri eventi. Ma non sempre, o almeno state attenti a dove “cliccate”. Un banale errore su Facebook ha scatenato una notte di terrore in Olanda. Trenta persone sono rimaste contuse ed una ventina sono state fermate dopo gli scontri avvenuti tra la polizia e migliaia di giovani.

I ragazzi erano lì per partecipare a una festa, invitati malgrado non conoscessero la festeggiata. “Imbucati” per colpa dell'invito postato su Facebook dalla ragazza che festeggiava i suoi 16 anni. La giovane, presa dall'euforia dell'evento, ha dimenticato di specificare che si trattava di un evento “privato”, così l'invito è stato rilanciato e recapitato a circa 20mila persone.

Più di 3mila ragazzi sono, così, arrivati venerdì sera ad Haren, con grande stupore degli appena 18mila residenti della cittadina, letteralmente invasi da questi invitati non autorizzati. Ad accoglierli hanno però trovato un schieramento formato da diverse centinaia di poliziotti. La situazione era tranquilla fino a quanto, per motivi non ancora chiari, si è arrivati alla rissa.

“Project X - Una festa che spacca”: il trailer

Secondo quanto riferiscono i media locali, i ragazzi avrebbero iniziato a dare fuoco ad alcune auto, hanno infranto numerose vetrine di negozi ed hanno distrutto gran parte della segnaletica stradale, così la polizia, in assetto anti-sommossa, è intervenuta compiendo cariche e fermando una decina di persone. In mattinata tutto è finito ma la serata è già stata ribattezzata dai media “Progetto x”, dal titolo del film, uscito la scorsa estate, “Project X - Una festa che spacca”, storia di un party che sconvolge il quartiere di Pasadena.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017