Excite

Internet vietato ai minori? Lo propone ministro inglese

Mentre in Italia si discute sulla possibilità di regolamentare la Rete c'è anche chi, in Inghilterra, pensa a delle regole internazionali per vietare pagine Web violente o poco consone ai minori.

Lo rivela il ministro della cultura Andy Burham, secondo quanto riportato dal quotidiano Daily Telegraph.

"Certi video che compaiono su Internet, come ad esempio scene di decapitazione di esseri umani, sono inaccettabili e per questo vanno fissati nuovi standard di decenza anche per il cyberspazio, a salvaguardia dei minorenni", ha detto il ministro al quotidiano inglese spiegando che sono già in corso le consultazioni del caso con le autorità americane.

Sei d'accordo con questa proposta? Vota il sondaggio

"Non si tratta di far tornare indietro le lancette dell'orologio o tentare di violare la democraticità della rete", ha aggiunto il ministro, "ma è indubbio che esiste un vasto movimento di opinione che ha a cuore la protezione di chi è più vulnerabile a messaggi particolarmente violenti o offensivi".

Il ministro propone di definire un sistema che permetta di valutare i siti con lo stesso sistema dei film e dei videogiochi e riportando il divieto "non adatto ai minori di...".

Secondo quanto dichiarato dal ministro al Daily Telegraph, si potrebbero inoltre costringere i provider a fornire servizi che permettano ai bambini di accedere solo e soltanto ai siti che siano ritenuti idonei, bloccando di fatto tutto il resto; tra le altre misure, anche una legge per imporre a siti come Facebook e YouTube di rimuovere i contenuti offensivi o dannosi una volta che siano stati segnalati senza avviare un'azione legale.

Secondo un recente rapporto di un’organizzazione britannica, tre su quattro minorenni hanno dichiarato di sentirsi turbati dalle immagini viste su Internet.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016