Excite

Internet Explorer, Falla Zero Day: nessuna versione è al sicuro

Microsoft ha appena messo in guardia i suoi utenti che utilizzano Internet Explorer: il famoso browser, infatti, sarebbe sotto attacco di hacker che, sfruttando quella che orami è stata definita come la falla Zero Day, stanno cercando di entrare nei PC degli utenti.

A rischio tutte le versioni di Internet Explorer, dalla numero 6 alla 11, e, sebbene si stia trattando di attacchi limitati e mirati a determinati utenti, non può che preoccupare sia tutto il popolo di internet sia la società di Redmond che, ovviamente, sta cercando di risolvere il problema il più velocemente possibile.

Attraverso la falla, infatti, un gruppo di persone noto come APT (advanced persistent threat), starebbe riuscendo a entrare nei computer accedendo a dati e file non più presenti in memoria o allocati in maniera sbagliata e da qui, poi, si starebbe espandendo a tutti i dati presenti sul computer appena violato. La vulnerabilità si andrebbe, così, a sfruttare “costringendo” gli utenti a entrare in siti creati ad hoc, dopo aver cliccato su link arrivati tramite email o chat.

Il consiglio, dunque, è quello di evitare di leggere mail sospette e, sopratutto, di aprire pagine web suggerite in modo standard o poco convincente. In ogni caso, poi, e per ogni dubbio, sarebbe meglio, fino a quando il problema sussiste, utilizzare anche un browser alternativo, come Chrome o Modzilla, soluzione indicata almeno temporaneamente per le persone meno pratiche del web.

Non appena il problema verrà risolto, evitando, così l'entrata di persone terze attraverso la sua vulnerabilità, Microsoft rilascerà un aggiornamentoper permettere a tutti di utilizzare il browser in sicurezza, ma non senza problemi. A inizio mese, infatti, è terminato il supporto di Redmond a Windows XP: e, sebbene sia stato stimato che i PC a montarlo siano ancora numerosi (almeno il 15% del totale) è ormai noto questi non riceveranno nessun update per sistemare la nuova falla Zero Day di Internet Explorer, rimanendo, così, a rischio di non gradite intrusioni di hacker.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017