Excite

Internet compie 20 anni, si affronta il problema della privacy

Il 13 marzo 1989 vedeva la luce il World Wide Web, un sistema nato per rendere agevole la distribuzione di dati tra gli scienziati: fu Tim Berners-Lee a presentare il progetto allora e a sostenerlo ancora oggi.

A 20 anni dalla nascita il WWW, oggi chiamato solo Internet, è cambiato e di molto e non è più solo a favore degli scienziati e degli studiosi ma dell'intera utenza mondiale.

Lo è dal 1993, quando il Cern di Ginevra decise di rinunciare al diritto d'autore sul WWW e di mettere a disposizione del pubblico le basi ed i protocolli del software grazie anche al varo del primo browser che permetteva di utilizzare questi protocolli, Mosaic.

Da quel momento il numero dei siti ospitati sul WWW è cresciuto esponenzialmente ed è passato dai 130 siti censiti nel 1993 ai 35 milioni nel 2003 fino ad arrivare a circa 180 milioni nel 2008; una crescita che nel 2009 porterà, secondo l'Icann, al raggiungimento del limite dei quattro miliardi di indirizzi consentito dal sistema di gestione della Rete.

Proprio per celebrare il compleanno di Internet, oggi a Ginevra sono state organizzate tutta una serie di iniziative ma soprattutto una grande giornata di discussione sul futuro della Rete e sui passi avanti che questa deve fare per attualizzarsi e non banalizzarsi.

Secondo il suo inventore, Tim Berners-Lee, la questione focale in questo momento riguarda infatti la tutela dei dati personali degli internauti: "la gente usa Internet anche quando ha dei problemi per sapere se ha contratto malattie, o riguardo alle proprie opinioni politiche. E’ vitale che non vengano spiati", ha infatti dichiarato l'inventore del WWW riferendosi ai sempre più utilizzati software che spiano le abitudini degli utenti per proporre loro pubblicità online mirata.

I fortunati che avranno accesso al Globo, oggi dalle 14.30, potranno dunque sentir raccontare dalla voce di Tim Berners-Lee la nascita del progetto e la sua evoluzione; chi non potrà esserci, potrà comunque tentare di partecipare virtualmente alla conferenza inviando una domanda direttamente da questo indirizzo messo a disposizione dal Cern.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016