Excite

Il Web e il mobile padroni dell'informazione in Usa

A che punto è il giornalismo ma soprattutto il mondo dell'informazione? Il mondo della carta è ancora in crisi?

A indagare il mondo e lo stato dell'informazione, anche online, viene in aiuto alcuni rapporti annuali. Tra tutti lo Stato dei Media al 2011 del Pew Research Center.

Il 46% degli americani accede alle informazioni online almeno 3 volte a settimana rispetto al 40% che usa le fonti tradizionali: per questo motivo i ricavi della carta stampata sono crollati del 46% in 4 anni. La pubblicità online ha prodotto 25,8 miliardi di dollari nel 2010 ma nonostante il giornalismo online sia cresciuto non è cresciuta la pubblicità correlata alle notizie.

Per quanto riguarda l'Europa inclusa l'Italia si evince che i ricavi dell'online non riescono a pareggiare le perdite dei giornali su carta a causa anche di scarsi investimenti più che di poche vendite. Dopo Regno Unito e Grecia, l'Italia è il Paese che ha subito più danni dalla crisi in questo settore.

Dallo studio esce fuori un dato interessante e cioè che almeno in Usa i dispositivi mobili stanno cambiando il modo di fare e diffondere l'informazione: il 47% degli americani intervistati si informa riguardo le notizie locali dal proprio cellulare o dal tablet. Molti utenti usano i gadget per informarsi sul meteo, ristoranti e attività locali mentre sono meno quelli che vogliono sapere informazioni su trasporto, traffico e altro.

Le app mobili non esplodono ancora, solo il 13% ne ha acquistata almeno una per leggere news, molti preferiscono spendere usando il portafoglio o non pagare. E' già finita la app-tablet mania per gli editori o bisogna trovare nuove e alternative strade che non puntano solo sulla convergenza editoriale?

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016