Excite

In Usa nasce l'Internet ombra contro la censura

La rete Internet è unica e sola? Negli anni si sono diffusi tanti progetti di reti alternative ed aperte, nodi che non passano per le dorsali principali.

Dal progetto Netsukuku nato in Italia e che continua a vivere come progetto di sperimentazione e ricerca alle intenzioni del governo americano di costruire una Internet ombra per aiutare le persone che soffrono regimi totalitari.

La censura di Internet con il relativo taglio dell'informazione online appartiene a molti dittatori e Paesi ed è per questo motivo che gli Usa avrebbero stanziatocentinaia di milioni di dollari per la creazione di un 'network ombra' che aiuti i dissidenti. Per ora sono voci fatte circolare dal New York Times e che trovano parziale conferma dal segretario di Stato Hillary Clinton.

Barack Obama insieme alla Clinton avrebbero appoggiato l'uso delle nuove tecnologia per aiutare le persone a comunicare tra di loro. Aggirare l'Internet di Stato con unainvisibileè un progetto ambizioso ma che richiede tempo, tecnologia e investimenti. D'altronde gli americani grazie al Pentagono hanno già sviluppato reti mobili del genere in operazioni militari come quella dell'Afghanistan.

L'obiettivo è quello di lavorare alla creazioni di reti mesh sicure e private e di dare alle persone una serie di strumenti per poterle utilizzare e creare: in una valigetta 24 ore ci sarà un kit con laptop e cellulare per poter fare una Internet in casa propria. Al progetto lavorano già Sascha Meinrath, direttore della Open Technology Initiative, Collin Anderson, ricercatore delle 'tecnologie della liberazione', l'hacker Thomas Gideon e l'esperto di sicurezza Dan Meredith.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016