Excite

Il web piace, ma solo se è gratis

I navigatori del web cercano servizi gratuiti. In sé non è una grande notizia, eppure sono tanti i siti che hanno proposto dei servizi supplementari a pagamento e sono dovuti tornare sui propri passi.

L'esempio più recente è quello della CNN. Il suo servizio Pipeline, che propone contenuti video esclusivi ma unicamente a pagamento, sta per essere trasformato in un prodotto totalmente free: "Per quanto il nostro servizio fosse popolare - spiega David Payne della CNN - troppe poche persone erano iscritte e non riuscivamo ad arrivare al nostro obiettivo di raggiungere una fascia di utenza più ampia". Insomma, i contenuti a pagamento non rendono, e dalla settimana prossima tutti i video sul sito della CNN saranno disponibili gratuitamente.

Il mondo del web è un mondo dove si cerca il prodotto gratis, come racconta Bill Tancer, giornalista del Time, che ha analizzato dei dati relativi alle richieste fatte ai motori di ricerca. Il 3.9% di tutte le ricerche fatte su internet negli USA contiene la parola "free", gratis. Al primo posto della classifica-free c'è la query "free games", seguita da "free music". Nella Top 20, immancabile, il sesso: "free sex stories", "free sex", "free sex videos", e "free sex pics" le chiavi più cercate.

Per finire, una curiosità: il paradossale "free money" è anch'esso in classifica, al 78° posto delle cose (gratis) più cercate. Per la serie: facciamo un tentativo, tanto anche la ricerca... è gratis.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016