Excite

Il TG5 attacca Wikipedia: è pericolosa

Mentre Wikipedia si salva assicurandosi un futuro abbastanza stabile continua a ricevere attacchi gratuiti.

Come segnalano diversi blog italiani l'ultima invettiva nei confronti di Wikipedia arriva dalla tv italiana con l'edizione delle 20:00 del 2 Gennaio del TG5.

Il titolo del servizio del telegiornale di Canale 5 era 'I pericoli dell’enciclopedia più popolare del web' e puntava il dito contro gli errori dell'enciclopedia che vengono scoperti e poi corretti.

Su Wikiculture vengono smontate completamente le accuse del TG5: 'Come mai non dicono semmai che è uno dei siti più consultati della Rete, uno tra i primi dieci al mondo ma l’unico a non avere pubblicità al suo interno? Le informazioni di Wikipedia vengono costantemente monitorate e se alcune informazioni non possono essere modificate dai neo-utenti possono essere corrette dagli utenti più navigati o dagli amministratori. L’appello a cui fa riferimento il tg5 non rimane tutto l’anno in cima alle pagine di Wikipedia, ma solo nei mesi di fundraising in cui si ricorda che Wikipedia può sopravvivere solo col contributo, economico e non, degli utenti. Jimmy Wales non lo chiede agli Italiani, lo chiede ad ogni utente internet che voglia aiutare il progetto'.

Wikipedia si è dimostrata in molti casi una buona fonte di informazione e ne è dimostrazione il continuo saccheggio da parte dei giornalisti che spesso prendono cantonate proprio perchè non segnalano all'enciclopedia (che mette a disposizione di tutti la conoscenza) errori o refusi.

Probabilmente ci vorrebbe meno demonizzazione e demagogia nei confronti di uno dei progetti collaborativi più di successo del Web. A chi dà fastidio Wikipedia?

IL VIDEO: I pericoli dell’enciclopedia più popolare del web

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016