Excite

Il Soccorso Alpino su YouTube, tra le polemiche

Dodici filmati che mostravano le operazioni del "Soccorso Alpino Valdostano" sono finiti su YouTube scatenando la furia della Protezione Civile. I video in questione, della durata totale di oltre un'ora, erano stati girati dagli stessi soccorritori sulle Alpi.

Grazie alla telecamera sul caschetto di uno dei soccorritori, le riprese - per fini didattici - erano state fatte sia nel corso di esercitazioni che di operazioni vere e proprie. Tra queste, il recupero del corpo dell'alpinista tedesca deceduta martedì per assideramento sul Monte Rosa. Ma la pubblicazione online di questi video di servizio è durata solo qualche ora, prima che gli stessi autori del video li rimuovessero. Ciò non è bastato per evitare una frattura tra il Soccorso Alpino e la Protezione Civile.

Il giornale locale 12vda.it riporta la storia includendo le voci dei protagonisti. "La pubblicazione su Internet è nata quasi per gioco - spiega Adriano Favre, direttore del Soccorso Alpino Valdostano - quando gli stessi escursionisti ci hanno richiesto di pubblicare i video per mostrarli ad amici e parenti. Le persone coinvolte di cui si mostrava il volto hanno firmato una specifica autorizzazione, altrimenti i visi sono stati resi non identificabili per motivi di privacy".

Nonostante le buone intenzioni, la Protezione Civile non ha apprezzato questo slancio verso internet, criticando aspramente l'utilizzo di YouTube: "Sono furioso - esclama Silvano Meroi, direttore della Protezione Civile della Valle d'Aosta - faremo delle indagini all'interno per scoprire chi è stato e prenderemo i provvedimenti. E' ovvio che questi filmati non devono assolutamente uscire dalla sede del Soccorso Alpino".

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016