Excite

Il primo sito web della storia nasceva 25 anni fa: ecco com'era e a cosa serviva

  • Twitter

di Simone Rausi

Il nome Tim Berners-Lee vi dice qualcosa? Se la risposta è no sappiate che si tratta di una vera e propria ingiustizia. Questo sir inglese, infatti, può essere collocato nella hall of fame degli inventori accanto a Guglielmo Marconi ed Antonio Meucci. A lui infatti, si deve l’invenzione che da qualche tempo a questa parte ha cambiato il nostro modo di vivere, lavorare, instaurare e coltivare relazioni: il sito web.

Google compie 16 anni: ecco come è cambiato nel tempo

Oggi, 21 Dicembre 2015, vale la pena di rispolverare questo nome già che lo stesso giorno di 25 anni fa nasceva il primo sito internet della storia. A realizzarlo, nell’ormai lontano 1990, fu proprio Berners-Lee, uno scienziato britannico del CERN. Vi chiederete come mai l’invenzione del secolo scorso fu portata alla luce dalla da un’organizzazione specializzata in ricerca nucleare. Ebbene, il CERN è sempre stato molto attento allo sviluppo di tecnologie di comunicazione. Il primo sito, infatti, si occupava proprio di questo: fare in modo che scienziati e accademici lontani tra loro potessero scambiarsi informazioni e dati.

La tecnologia fu progettata il 12 Marzo 1989 e andò online solo il 30 Aprile 1993, quando, dopo aver effettuato tutti i test, il CERN rese di dominio pubblico il sito sul World Wide Web e, di fatto, creò Internet, o una parte importante di esso. La prima pagina web fu generata da un computer NeXT e proprio da Berners-Lee, il 21 Dicembre 1990.

In occasione del 25esimo compleanno, oggi il sito e l’account Twitter ufficiale del CERN hanno diffuso lo screenshot della prima pagina web al mondo. Vi siete commossi? In fondo si tratta del trisavolo di Facebook.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017