Excite

Il jailbreak di iPhone è legale, Apple corre ai ripari

Utilizzare l'iPhone con software non autorizzati dall'Apple e non acquistati su iTunes non è illegale. La pratica dello sbloccaggio del dispositivo mobile, detta jailbreaking, non potrà essere perseguita, lo ha stabilito il governo americano definendo tale operazione non dannosa per la violazione del copyright.

La sentenza fa preoccupare Apple che cercato di correre ai ripari sia minacciando un'eventuale perdita di garanzia sul prodotto, sia creando degli aggiornamenti sempre nuovi al software per evitare che i suoi prodotti non vengano acquistati. La casa di Cupertino, in merito, ha dichiarato:

'L’obiettivo di Apple è sempre stato quello di assicurare ai nostri clienti una grande esperienza di utilizzo relativa ai dispositivi iPhone e sappiamo che il jailbreak può influire negativamente su questo aspetto. Come abbiamo già detto, la maggior parte di loro non pratica operazioni simili, in quanto rende inapplicabile la nostra garanzia e potenzialmente instabile il corretto funzionamento del telefono'.

A preoccuparsi non dovrebbe essere la casa a produttrice dell'iPhone, bensì i suoi diretti concorrenti che hanno un sistema già aperto ad altri software e questo era uno dei pochi elementi che li differenziava dal leader del mercato.

 (foto © LaPresse)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016