Excite

Google celebra lo scultore Brancusi

Google celebra l'arte festeggiando i 135 anni dalla nascita di Costantin Brancusi, uno degli scultori più importanti del XX secolo. Il motore di ricerca sostituisce le lettere del suo logo con le opere più famose dell'artista.

Nel doodle si possono ammirare il Prometeo, il Neonato, la Musa Dormiente, la Signorina Pogany, Uccello Spaziale e il famoso Bacio. Brancusi nacque nel 1876 in Romania e fin da giovane si appassionò all'arte studiando scultura all'Accademia di Bucarest. Lavorò a Vienna, Monaco, Parigi, frequentò Antonin Mercié, Rodin e divenne amico di Modigliani, Satie e Duchamp.

Quando si avvicinò all'arte africana e orientale le sue opere furono influenzate da queste nuove scoperte e fu coinvolto dal movimento del primitivismo, ovvero a quello 'stile di vita primitivo rivisitato nella modernità per individuare la vera dimensione dell’essere umano e della società'. Nelle sue creazioni questo si trasformò nell'uso di materiali semplici, come legno, pietre, che lo portarono al successo.

Dopo la prima guerra mondiale sviluppò una tendenza verso l’astrazione, alla ricerca della forma-tipo, della forma genitrice, cercando l'energia dalla materia unendo gli opposti come le curvature organiche e le strutture geometriche. Le opere di Brancusi sono esposte nei più grandi musei di arte moderna, Guggenheim Museum di New York, Museum of Modern Art di New York e al Centro Pompidou di Parigi.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016