Excite

Il 4% dei domini in Rete riguarda il Porno

  • LaPresse

Una volta si diceva che Internet is for Porn ovvero che la Rete fosse quasi ideale per il porno ed il mondo dell'hard.

Alcuni recerche recenti continuano a confermare questo trend come Forbes che si è chiesta che influenza avranno l'arrivo dei domini .XXX e se riscuoteranno successo.

La piccola indagine ha coinvolto Ogi Ogas, autore insieme a Sai Gaddam di A Billion Wicked Thoughts. Secondo i due che hanno usato diverse fonti come i motori di ricerca ed i portali circa il 4% dei siti attivi su Internet riguarda il porno. Nel 2010 la cifra si attestava a più di 42 mila siti web mentre dal Luglio 2009 a Luglio 2010 il 13% delle ricerche sul web è stato a sfondo erotico.

Le stime comunque sono positive in quanto non si arriva al mito del 50% di Internet invasa dal porno. Tra l'altro molti di questi numeri sarebbero anche gonfiati dalle software house del settore che sviluppano programmi per la censura di materiale osè.

Calcolare quanto porno c'è sul web è davvero difficile ma si può valutare quanto traffico sviluppano i siti e da lì cercare di tracciare dei diagrammi e delle relazioni tra i siti. Ad esempio con 25 milioni di visitatori unici mensili PornHub.com ha superato lo storico YouPorn e RedTube, altri due concorrenti nel settore del porno.

Ad ogni modo la ricerca dei due studiosi è stata criticata in rete perchè il Web è meno pornografico di quanto pensiamo e che sui numeri si può giocare ma è difficile generalizzare.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017