Excite

I segreti Ferrari svelati sul web per errore

Centoquindici pagine contenenti dichiarazioni, verità... e tanti segreti. L'ultimo colpo di scena della spy-story Ferrari-McLaren è una grande ingenuità della FIA, che ha erroneamente messo online il verdetto completo, con alcune frasi che non dovevano essere diffuse.

Non è stata una dimenticanza, quella dei responsabili incaricati di pubblicare il verdetto sul sito ufficiale. Il file PDF contenente il testo è stato sì oscurato nelle parti "sensibili", ma in maniera alquanto maldestra. Quello che a prima vista appariva come un testo coperto da una pecetta nera, era in realtà comodamente leggibile: è bastato fare un copia-incolla su un semplice blocco note per scoprire le scritte coperte. E così, ecco rivelati tutti i segreti di Ron Dennis (nella foto) e non solo. Ecco in questa gallery tutte le parti censurate del documento come appaiono prima e dopo l'operazione copia-incolla.

I più veloci a scaricare il file hanno scoperto diverse cose che dovevano rimanere segrete: l'ammontare dello stipendio di Mike Coughlan alla McLaren, dettagli sul lavoro degli ingegneri Ferrari sulle gomme, e i piani della scuderia di Maranello per un nuovo sistema frenante. Appena la FIA si è accorta della pesante gaffe, il PDF è stato sostituito con uno correttamente oscurato. Ma oramai il file completo è stato scaricato da diversi appassionati, e già è online in altri siti, potete scaricarlo qui. Provate voi stessi a scoprire le parti censurate.

Il madornale errore della FIA ricorda da vicino quello relativo al rapporto Calipari. La storia risale al 2005, quando Nicola Calipari morì a Baghdad nel corso delle operazioni per salvare Giuliana Sgrena. L'atteso documento con il resoconto dell'indagine da parte della commissione americana fu diffuso alla stampa, ed anche in quel caso c'erano alcune informazioni sensibili nascoste dalle pecette nere.

Sul web c'è chi intuì tutto, e con il semplice copia-incolla smascherò l'ingenuità degli americani. Uno scoop con doppia paternità: quella del blogger Gianluca Neri (che spiegò tutto sul suo Macchianera) e dello studente greco Yannis Parasyris, che informò l'ANSA della scoperta. Ma evidentemente quelli della Federazione automobilistica internazionale non sapevano nulla di quella storia.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016