Excite

Come creare hotspot portatili

Un hotspot è un'area dove è possibile connettersi ad una rete WLAN e utilizzare internet via Wi-Fi. Gli hotspot prevedono solitamente connessioni gratuite alla rete, ma è possibile che alcune aree siano utilizzabili solo a pagamento.

Il vantaggio principale degli hotspot portatili è che più dispositivi hi-tech (notebook, PC, tablet, smartphone, ecc...) possono collegarsi a internet contemporaneamente, utilizzando lo stesso segnale. La questione più interessante è che tutti noi possiamo creare degli hotspot e condividere la nostra rete con altri amici o parenti: infatti, utilizzando un opportuno apparecchio, è possibile creare un'area locale dove è possibile collegare a internet più device simultaneamente. La peculiarità di questi device è che non sono dei classici router Wi-Fi, proprio perché utilizzano la rete 3G per allacciarsi alla rete mobile. Per questo motivo, sarà possibile portare con noi l'apparecchio e navigare in qualunque luogo coperto da segnale 3G.

Nel primo trimestre del 2011 sono approdati sul mercato due ottimi dispostivi adatti per la creazione di hotspot Wi-Fi: parliamo del WebPocket e del WebCube di 3. A partire da 19€ al mese, sarà possibile portare con sé uno di questi dispositivi e navigare fino a 500MB di traffico dati al giorno (per un massimo di 15GB al mese). A questi dispositivi possono essere collegati fino a 5 device contemporaneamente.

Un'altra soluzione, per chi ha uno smartphone e un abbonamento ad internet mobile, è offerta dal programma Joikuspot: grazie ad esso, è possibile creare un hotspot direttamente dal proprio smartphone e condividere la propria rete. Acquistando la versione premium (circa 10$), è possibile consentire il collegamento a più device e aumentare la velocità di connessione.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017