Excite

Heinrich Rudolf Hertz, Google si dà all'elettromagnetismo

  • Google

Heinrich Rudolf Hertz è su Google, oggi 22 febbraio, in un Google che vuole celebrare il 155° anniversario della nascita del fisico tedesco.

Il suo nome è legato a importanti scoperte nell'elettromagnetismo: è proprio da lui che nasce l'unità di misura della frequenza, l'Hertz appunto (Hz il simbolo).

Guarda tutti i doodle di Google

Hertz, nato ad Amburgo nel 1857, ha dedicato tutta la sua vita alla scienza: si laureò con lode a Berlino nel 1878, con una tesi sull'induzione elettromagnetica nelle sfere rotanti. Dopo gli studi ottenne diverse cattedre in varie università tedesche. Studiò la teoria di Maxwell, poi la mise in pratica con un esperimento che dimostrò che l'aria faceva da conduttrice di segnali elettrici.

Lo stesso Hertz non attribuiva alle sue scoperte un valore particolare, non poteva immaginare di aver posto le basi per radio, televisione, telefonia mobile. Ad esempio, Guglielmo Marconi utilizzò gli esperimenti di Hertz con l'oscillatore (con la produzione di onde hertziane) e fece nascere la telegrafia senza fili.

Heinrich Rudolf Hertz era una persona semplice e riservata, si sposò a 29 anni con Elizabeth da cui ebbe le figlie Johanna e Johanna. Morì a soli 36 anni, stroncato dalla setticemia, ma la sua famiglia portò avanti il suo nome di prestigio nel mondo scientifico: il nipote Gustav Ludwig Hertz fu Nobel per la fisica.

Oggi Google lo ricorda con un doodle davvero particolare, dove le lettere sono sostuite da un'onda elettromagnetica con i classici colori del motore di ricerca: il modo migliore per celebrare Heinrich Rudolf Hertz.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017