Excite

Hacker iraniani attaccano Twitter

I responsabili di Twitter hanno comunicato che il dominio del servizio di microblogging è stato temporaneamente "compromesso" qualche notte fa e che il guasto è stato riparato. Il problema è nato a seguito di un attacco di hacker iraniani.

Gli utenti che hanno tentato di collegarsi durante il black out sono stati dirottati verso delle pagine che mostravano la bandiera verde dell’Iran con una scritta rossa “Hezbollah è il vincitore” e proclamava: “Questo sito è stato attaccato dagli hacker dell’Iranian Cyber Army”.

Questo episodio è sembrato una vendetta nei confronti di Twitter, che durante i disordini in Iran per le elezioni è stato la voce dei censurati e unico mezzo di organizzazione e informazione. Il messaggio degli hacker era abbastanza chiaro: “Gli Stati Uniti pensano di controllare e gestire Internet tramite l'accesso, ma non è così. Siamo noi a controllare e gestire Internet con il nostro potere, perciò non cercate di spingere gli iraniani a…. Qual è il Paese sotto embargo ora? L’Iran? O gli Stati Uniti? Grazie a noi sono loro sotto embargo”.

Dal blog di Twitter fanno sapere che è stato solo un modo per deturpare il sito: “Durante l'attacco, siamo stati in contatto diretto con i nostri provider DNS. Abbiamo lavorato a stretto contatto per ripristinare il nostro DNS nel più breve tempo possibile. Il motivo di quest’attacco sembra essere nel voler deturpare il nostro sito, non è stata un’azione destinata a compromettere gli account”.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016