Excite

Google Wave chiude bottega e lascia spazio a Buzz

Era stato presentato come la vera novità del 2010 ma Google Wave non ha raggiunto neanche i sei mesi di vita ed è già destinato a chiudere bottega.

Lo annuncia lo stesso Google sul suo blog sostenendo che nonostante i tanti sforzi il progetto non è stato accettato e soprattutto non è stato adottato come si pensava accadesse.

Eric Schmidt, Ceo di Google, ha sostenuto che lo scopo era testare un nuovo prodotto e che 'ci sono piaciute l'interfaccia utente e molte nuove caratteristiche, ma non abbiamo avuto abbastanza seguito, quindi prendiamo queste tecnologie e le applichiamo a nuove soluzioni non ancora annunciate. Avremo un beneficio da Google Wave ma non sarà più un prodotto separato'.

Dunque Google Wave resterà in piedi, almeno come sito, per tutto il 2010 e poi sarà abbandonato progressivamente anche se le parti centrali del codice e i protocolli adottati saranno adottati per altri progetti come Buzz, che secondo Google sta avendo il seguito che merita.

Secondo molti analisti il fallimento di Wave è legato proprio alla presenza di Buzz, strumento di collaborazione molto più semplice, divertente ed intuitivo che ha surclassato l'altro progetto, destinato ad un'utenza molto più business oriented.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016