Excite

Google Street View a Fukushima: le immagini della città che non c'è più

  • Google.com

Una città deserta e ormai disabitata. “Morta” due anni fa e mai più rinata. E' l'area circostante la centrale nucleare di Fukushima, in Giappone, off-limits dall’11 marzo 2011, quando fu evacuata dopo la devastazione del terremoto e dello tsunami.

La città in particolare è Namie-machi ormai disabitata e adesso Google ha caricato su Street View le immagini aggiornate della cittadina, che una volta ospitava 21 mila persone.

Gli unici ad aver percorso le sue strade sono stati proprio gli addetti di Street View che, con le loro auto equipaggiate di fotocamere, hanno percorso la città “fantasma”. Macerie, auto ribaltate, vetri infranti e strade vuote. Nemmeno un essere vivente. Il risultato è impressionante e fa capire, in piccolissima parte, cosa ha provato la popolazione del luogo a dover abbandonare tutto senza sapere se sarebbe mai tornata nelle proprie case.

I cittadini di Namie-machi, infatti, non sono autorizzati, salvo rarissime eccezioni, a rientrare. Ottenere permessi anche per recarsi per poco tempo in città, a due anni dal disastro, rimane difficilissimo.

"Dal disastro di marzo, il resto del mondo è andato avanti e molti posti in Giappone hanno iniziato la ricostruzione – ha scritto il sindaco della città, Tamotsu Baba in un comunicato pubblicato sul blog giapponese di Google. -Ma a Namie-machi il tempo si è fermato. Con il preesistente rischio nucleare, abbiamo potuto fare solo lavori veloci e sbrigativi in questi due anni. Apprezzeremmo molto se vedeste queste immagini di Street View per capire quale sia l’attuale stato di Namie-machi e la gravità della situazione”.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017