Excite

Google Print Ads chiuderà a fine febbraio

Tira aria di crisi in Google che ha deciso di chiudere tutti quei servizi che non rendono quanto si sperava rendessero: l'ultimo a chiudere è Print Ads, destinato alla carta stampata e varato due anni fa.

Print Ads di Google era nato per permettere ad inserzionisti e agenzie pubblicitarie di scegliere le pubblicazioni cartacee sulle quali investire in base alla distribuzione demografica, all'area geografica di riferimento e al tipo di pubblicazione.

Il programma, fa sapere Google, non ha generato entrate consistenti e l'investimento iniziale non è stato affatto ripagato nonostante in soli 24 mesi si sia passati da 50 giornali consorziati a più di 800 testate cartacee tra cui inclusi il New York Times, il New York Post, il Chicago Tribune e il Los Angeles Times.

Prints Ads non è il solo programma di Google a chiudere: Mountain View di recente ha infatti deciso di chiudere anche Google Video, considerato un inutile doppione di YouTube, e il poco fortunato mondo virtuale di Lively, che non è riuscito neanche lontamente a raggiungere il successo di Second Life.

Ma non si parla solo di servizi grandi perchè Google ha deciso di abbandonare anche tutti i progetti ancora poco conosciuti e su cui stava lavorando da qualche tempo: come Jaiku, nato per fare concorrenza a Twitter, o Dodgeball, per il mobile social networking.

Finiscono nella lista nera anche Notebook che permetteva di prendere appunti mentre si navigava, Catalog Search e Mashup Editor.

Aria di crisi e recessione anche in Google che ha anche annunciato all'inizio di gennaio che non rinnoverà migliaia di contratti precari e di contractors.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016