Excite

Google Price Index calcola l'inflazione

Google stupisce ogni giorno che passa: dalle automobili che guidano da sole all'economia e la finanza.

Utilizzando il suo vasto database e i dati sul web shopping Google ha costruito un indice dei prezzi al consumo, il Gpi, Google Price Index. Si tratta di una misurazione giornaliera del livello di inflazione attraverso diverse dati statistici e fonti ufficiali.

Il Google Price Index traccia anche l'andamento dei prezzi raccogliendo anche i dati dai negozi online attraverso il CPI, Consumer Price Index, ed ha l'obiettivo di fare delle vere e proprie 'previsioni sul presente' come le ha definite al Financial Times il responsabile economia di Google, Hal Varian.

Da Natale il GPI è già in grado di definire sul web un trend degli acquisti. Il meccanismo del GPI non è ancora a regime e Google non ha deciso se rendere pubblici i dati perchè preferisce monitorare ancora l'andamento di questo indice per capire se è stabile e affidabile. Negli Usa gli ultimi dati sull’inflazione di agosto davano una crescita dei prezzi su base annua dello 0,9% mentre il GPI mostra una tendenza deflazionistica.

Utilizzando i dati in tempo reale Google ha intenzione di usare i dati di ricerca per fare forecasting sull'economia fornendo strumento che fanno previsioni su tassi e andamenti. Varian ha dichiarato che le valutazioni di Wall Street saranno per ora comunque e sempre le più accurate.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016