Excite

Google compra Bump: l'app per scambiarsi file “urtando” gli smartphone

  • Getty Images

Google ha acquistato Bump, la startup mobile famosa per aver creato l'app che permette di passarsi file tra telefonini "urtandoli" l'uno contro l'altro.

Secondo AllThingsD il colosso di Mountain View, California avrebbe sborsato tra i 30 e i 60 milioni di dollari.

Bump, fondata nel 2008, aveva raccolto 20 milioni di dollari in finanziamenti da Sequoia Capital e da Andreessen Horowitz, due società venture capital e l'applicazione rivelazione è stata scaricata oltre 100 milioni di volte in tutto il mondo.

Bump ha creato anche Flock, un'app per condividere fotografie e lanciata lo scorso anno raggiungendo subito i primi dieci posti tra le app più scaricate in 50 Paesi.

È stato lo stesso Ceo e cofondatore di Bump, David Lieb, a rivelare la notizia dell'acquisizione. “Non potremmo essere più entusiasti dell'accordo con una società con la quale condividiamo il pensiero per cui l'informatica possa cambiare profondamente il modo in cui interagiamo fra di noi e con il mondo”, ha scritto sul sito. "Bump e Flock continueranno a lavorare come hanno fatto finora", ha aggiunto Lieb.

"Il team di Bump ha dimostrato grande abilità nello sviluppare prodotti che piacciono alle persone e crediamo che possano facciano al caso di Google", ha scritto in una nota il portavoce di Google a proposito dell'accordo. Bump consente di condividere dati di contatto, foto, video e documenti con un altro smartphone semplicemente "scontrando" i due apparecchi. Basta solo avviare Bump, tenere i telefoni tra le mani e scontrarli delicatamente.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017