Excite

Google Buzz addio: chiuderà il social network legato a Gmail

  • Getty Images

"Tra poche settimane ritireremo Google Buzz. Quando questo accadrà non sarai più in grado di creare nuovi post, ma potrai continuare ad accedere ai tuoi contenuti esistenti". Così Google ha salutato una delle sue creature meno riuscite: Google Buzz.

Un progetto durato poco più di tre anni: nato nel febbraio 2010 e pronto a competere con il colosso di Facebook.

Forse un obiettivo troppo ambizioso rispetto a quello che effettivamente offriva il servizio che ha iniziato a vacillare presto: già nell'ottobre 2011, infatti, Google aveva annuciato il fallimento del servizio. Ora una nuova mail agli iscritti annuncia l'addio definitivo. A partire dal 17 luglio 2013 Google disattiverà Google Buzz e "salverà una copia dei tuoi post di Buzz nel tuo Google Drive, un servizio per l’archiviazione dei file online. Google archivierà nel tuo Google Drive due tipi di file che non incideranno sui limiti dello spazio di archiviazione a tua disposizione", si legge nella mail inviata agli utenti.

Buzz è ormai obsoleto rispetto al nuovo social network Google+ che pure non ha avuto vita facile nella sua fase di decollo. Nato come uno strumento di social network e microblogging creato da Google Buzz è stato successivamente implementato nel servizio di posta elettronica Gmail. Buzz integrava nelle conversazioni su Gmail foto, video e link, permettendo agli utenti di scegliere tra due diversi livelli di privacy e con l'integrazione con Picasa, Flickr, Google Reader, YouTube, Blogger e Twitter.

Esisterà, comunque, un archivio con tutti i post e i commenti ai post degli altri, in ogni caso per capire meglio cosa accadrà basta consultare la pagina profiles.google.com/me/buzz,ed eventualmente eliminare tutti i post che non si vogliono mantenere.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017