Excite

Google: Atari Breakout, gioco "nascosto" per un compleanno speciale

  • Google.com

Un "compleanno" speciale festeggiato in un modo davvero originale. Il 13 maggio 1976 arrivava Atari Breakout, uno dei giochi più famosi al mondo e a 37 anni di distanza,Google gli ha regalato un omaggio davvero speciale.

Una versione speciale del gioco disponibile online attraverso il motore di ricerca con un easter egg davvero unico: cercando “atari breakout” nella sezione Immagini di Google lo schermo diventa, immediatamente, un livello del gioco. Non resta, poi, che utilizzare il mouse per giocare a provare ad arrivare il più lontano possibile.

Disponibile, ancora oggi in numerosissime versioni e per tutti i tipi di dispositivi, il classico Atari Breakout consiste nell'abbattere un muro di mattoncini colorati controllando i movimenti con le frecce della tastiera o il mouse.

In questa speciale versione è possibile andare avanti, incrementare il punteggio e poi condividerlo su Google+.

Breakout è stato ideato da Nolan Bushnell e Steve Bristow. Il primo, dopo il successo di Pong (1972), voleva realizzare un gioco simile ma utilizzabile da un solo giocatore. Così Al Alcorn, a capo del progetto, iniziò lo sviluppo nel 1975 con Cyan Engineering e nello stesso anno chiese a Steve Jobs, all'epoca un dipendente Atari, di migliorare il prototipo dell'hardware. Jobs chiese al suo amico Steve Wozniak, all'epoca impiegato alla Hewlett-Packard, di aiutarlo ma alla fine del lavoro il prototipo di Wozniak non venne utilizzato e gli ingegneri di Atari ripresero in mano il progetto semplificandolo in proprio.

Breakout è stato, così, realizzato tramite porte logiche e senza l'uso di microprocessori, ha ispirato il romanzo "Pilgrim in the Microworld" di David Sudnow e l'home computer Apple II.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017