Excite

Google assume capre

In tempi di crisi ogni espediente è buono per risparmiare. Così, seguendo l'esempio di Yahoo, anche Google ha deciso di "assumere" duecento capre per fargli fare il lavoro fino ad svolto da rumorose e inquinanti falciatrici meccaniche: rimuovere le erbacce e i piccoli arbusti sui prati del quartier generale di Mountain View, in California.

Guarda il video delle capre in azione

"Ci costa la stessa cifra" - si legge sul post dell'official Google blog che annuncia l'iniziativa -ma le capre sono molto più belle da guardare rispetto ai tagliaerba". La decisione rientra nell'impegno generale della società per lo sviluppo di soluzioni ecosostenibili e poco inquinanti. La scelta verde è resa possibile grazie al supporto di California Grazing, la società da cui sono state affitate le capre e che ne assicura la loro cura e controllo all'interno del quartier generale del motore di ricerca. Un pastore ha portato circa 200 capre che trascorreranno una settimana sui prati, mangiando l'erba e fertilizzando allo stesso tempo.

Iniziative di questo genere non sono nuove ed un esempio di successo si è verificato anche in Italia. Per il secondo anno consecutivo il Comune di Torino farà scendere dagli alpeggi circa 700 pecore grazie al contributo degli allevatori di Chieri. Le pecore resteranno a pascolare per due mesi nel prato del Meisino davanti al cimitero di Sassi, permettendo al Comune di risparmiare circa 30mila euro di sfalcio.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016