Excite

Google apre un nuovo campus a Seul: dopo Londra e Tel Aviv ora cerca talenti in Asia

Seul sarà la prossima città in cui Google andrà a costruire uno dei suoi campus realizzati allo scopo di istruire personale e aiutare lo sviluppo delle startup: ed è così che, dopo i primi due positivi esperimenti di Tel Aviv e di Londra, Big G si rivolge, con i suoi piani di espansione, anche all'Oriente. Quali sono i suoi progetti futuri e gli scopi di questo suo progetto?

Google e il diritto all'oblio: la guida sulla questione

Questo sarà, stando alle parole di Bridgette Beam, una delle manager che si occupano dei servizi di Mountain View per le imprese, “un centro per acquisire conoscenze, fare squadra e costruire aziende che potranno cambiare il mondo”. E, infatti, l'annuncio della creazione di questo centro si va a inserire all'interno di un piano più grande, quello cioè, di andare a formare in giro per il mondo, con i mezzi che solo l'azienda possiede, tutta una serie di profili ed aiutare la realizzazione di idee altrimenti difficilmente raggiungibili. Dopo Inghilterra e Israele è ora il turno della Corea del Sud a cui si andranno ad aggiungere, in seguito, anche altri due progetti simili, che saranno aperti a Varsavia e a San Paolo.

Come usare Google Analytics

Ognuno di questi centri si compone di numerose strutture volte ad aiutare la creazione di nuove startup e idee in ogni loro parte: si va, così, da aree di coworking a zone in cui, invece, è possibile utilizzare interi uffici per i propri dipendenti, senza dimenticare corsi dedicati alle più varie necessità. Se per i più giovani, infatti, sono promossi i CampusEDU, i professionisti possono vedersi affiancati dei veri e propri mentori con il compito di aiutare e rendere realtà le proprie aspirazioni. E Google non si dimentica neppure delle mamme, con i suoi Campus for mom, lezioni esclusivamente dedicate alle donne con figli.

E l'esperienza funziona? Per il momento possiamo affidarci solo ai primi risultati, quelli di Londra, che sembrano essere davvero positivi: qui, il progetto, anche grazie al supporto del governo e della società, ha già visto oltre 22mila partecipanti, con prestazioni davvero all'avanguardia. Esperienza fruttuosa che, Google, ha deciso ora di espandere, con i suoi finanziamenti e le sue possibilità, anche alla Corea del Sud.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017