Excite

Google acquista Metaweb e punta al web semantico

Wolfram Alpha è stato il precursore dei motori di ricerca semantica e Google non poteva farsi sfuggire l'occasione di conquistare una fetta di quel mercato che diventerà il futuro della navigazione online. Per questo ha acquistato Metaweb, la società specializzata nella catalogazione delle pagine Internet in base al loro significato.

Tale azienda consentirà a Google di accedere a un database aperto, Freebase, che contiene oltre 12 milioni di 'oggetti', tra cui film, libri, celebrità, aziende, a cui potranno accedere tutti coloro che fanno ricerche attraverso BigG. Parte ,così, l'era del web semantico grazie all'utilizzo dei meta dati, che consentono agli algoritmi del motore di ricerca di comprendere meglio la richiesta dell'utente, offrendo dei risultati sempre più precisi.

I dettagli economici dell'operazione non sono noti, anche se si vocifera una cifra superiore ai 57 milioni di dollari, ma il direttore prodotti di Google, Jack Menzel, sul blog ufficiale ha dichiarato: 'Nel tempo abbiamo tentato di migliorare la ricerca approfondendo la nostra conoscenza delle query e delle pagine web. Il web non è solo composto da parole. E’ informazione circa le cose del mondo reale e capire le relazioni tra le varie entità del mondo reale può essere utile per avere rilevanti informazioni in modo molto più rapido'.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016