Excite

Gmail "spia" gli utenti: studenti Usa fanno causa a Google

  • Google.com

Googlenel mirino della giustizia per presunta violazione della privacy. Un gruppo di studenti statunitensi ha denunciato il colosso del web perché Big G "spierebbe" i loro dati attraverso il servizio di posta Gmail.

Microsoft e Google: pronti a fare causa a Governo Usa per Datagate

Secondo i ragazzi "spiati" Google si servirebbe di Apps for Education, uno strumento messo a disposizione dall'azienda, per utilizzare le loro informazioni a fini pubblicitari. La compagnia ha già risposto che l'analisi della posta elettronica che il servizio compie non è utilizzata per l'invio di inserzioni mirate, a meno che non ci sia un specifica richiesta.

A chiamare in causa Google e il suo servizio di posta elettronica Gmail, già finito nel ciclone Datagate, sono stati nello specifico nove studenti californiani che sono pronti a far partire una class action. Sostengono che le loro e-mail siano state oggetto di 'sorveglianza' in quanto Gmail è una componente di Apps for Education, il pacchetto di strumenti online per l'istruzione, gratuito, che ha circa 30 milioni di utilizzatori nel mondo.

Negli Usa il 'Ferpa', il Family Educational Rights and Privacy Act, assicura la privacy dei dati di studenti al di sotto dei 18 anni. Un rappresentante di Google, interpellato dal magazine "Education Week", ha risposto che la compagnia "scansiona e indicizza" le mail di tutti gli utenti di Apps for Education per diversi scopi, potenzialmente anche per la pubblicità, attraverso processi automatici che non possono essere sospesi, nemmeno per quegli utenti che scelgono di non ricevere inserzioni. Google ha sottolineato anche che i risultati delle analisi sulle mail non sono però effettivamente usati per inviare pubblicità mirata agli utenti a meno che questi non scelgano di riceverne.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017