Excite

Gli usa stilano l'agenza digitale

Negli ultimi mesi è fatto un gran parlare della necessità di fornire ogni Paese, anche l'Italia, di una agenda digitale.

D'altronde l'Unione Europea ne ha già fissata e così anche la Casa Bianca ha deciso di pubblicare il documento International Strategy for Cyberspace (file .PDF) della agenda digitale americana che traghetteranno la Internet americana per i prossimi anni.

Si tratta di una visione precisa della Rete con obiettivi mirati come ha dichiarato anche il segretario di Stato Hillary Clinton: gli Stati Uniti hanno fissato in 7 punti le azioni strategiche per accellerare il progresso e aumentare le potenzialità e l'indipendenza della Rete.

Gli Usa vorrebbero che queste proposte siano comuni a tutti i Paesi e che l'agenda digitale diventi internazionale e venga condivisa dopo un dibattito costruttivo e aperto. D'altronde Barack Obama crede che la Rete sia di tutti e che quindi tutti debbano contribuire a risolvere i suoi problemi ed a lavorare per difendere il cyberspazio che va comunque legiferato in maniera cooperativa tra i diversi stati e non a blocchi.

Office of the Coordinator for Cyber Issues sarà un ufficio che si occuperà di tutte le questioni che riguardano Internet affinchè si lavori nell'interoperabilità e si affrontino i primi 7 problemi. Sviluppare nuovi mercati con standard aperti a tutti, migliorare la sicurezza delle reti riducendo intrusioni e incidenti, cooperare per definire gli aspetti legali e di comunicazione di Internet, costruire infrastrutture sicure, migliorare la sicurezza militare contro la potenza della Rete, affinare il sistema di gestione DNS, assicurare la neutralità della rete e la libertà d'espressione e informazione.

L'invito alle altre nazioni è aperto: dalle nostre parti sono state pubblicate le linee guida per l'Università digitale 2011. Intanto l'Agcom approva l'asta per le frequenze del digitale terrestre DTT e del wireless a banda larga LTE (le bande 800, 1800, 2000 e 2600 MHz). L'obiettivo è arrivare a 2,4 miliardi di euro con aree da coprire suddivise in blocchi e assicurazioni di coprire entro 5 anni il 75% dei comuni dell'elenco aggiudicato.

Foto: © LaPresse

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016