Excite

Gioachino Rossini: Google e le rane per celebrare il compositore

  • Google

Gioachino Rossini su Google, con rane disegnate nel logo dedicato al compositore. Una scelta curiosa che però ha una sua spiegazione: l'anno bisestile.

Il doodle odierno festeggia il 220° anniversario dalla nascita del compositore, ma vuole anche celebrare l'anno bisestile: lo fa utilizzando le rane, visto che in inglese l'anno bisestile si chiama "leap-year" e il verbo leap significa saltare, dunque ecco spiegato il perché di questa scelta.

Riguarda tutti i doodle di Google

Il protagonista del logo però è lui: Gioachino Rossini, nato a Pesaro il 29 febbraio 1792. Figlio d'arte, Gioachino fu subito avviato alla carriera di compositore dai genitori. A 20 anni già stupisce tutti con la sua creatività nel comporre opere buffe e opere serie, iniziando a sovvertire gli schemi musicali di allora e caratterizzandosi per ritmi e melodie sempre vivaci (il debutto con "La Cambiale di Matrimonio" nel 1810).

Ecco dunque una serie di successi, a partire da "Tancredi" e "L'italiana in Algeri". Tante rappresentazioni nei teatri del nord (Milano e Venezia su tutti), poi lo spostamento a Napoli e la scrittura di "Elisabetta Regina d'Inghilterra", interpretata da Isabella Colbran che nel 1824 divenne sua moglie.

"Il barbiere di Siviglia" è una delle sue opere più celebri: ma la prima, il 20 febbraio 1816 a Roma, fu accolta da fischi e polemiche. Le repliche furono invece dei successi sempre più grandi. Di quell'anno è anche l'"Otello".

Il "Guglielmo Tell" invece risale al 1829, con la prima all'Opéra di Parigi: l'ouverture rimane uno dei momenti più ascoltati e celebri della storia teatrale.

Tantissime le sue opere, da "La Cenerentola" a "Semiramide", da "La Gazza Ladra" a "Mose in Egitto": Rossini si consacra come uno dei più grandi compositori di tutti i tempi, e il punto di riferimento assoluto dell'opera buffa. Una carriera ricca di successi e di viaggi in Europa, tanto che a soli 37 anni Gioachino decide di lasciare l'attività operistica e godersi la vita tra Bologna, Firenze e la sua lussuosa abitazione a Parigi. Morì il 13 febbraio 1868.

Oggi Google lo celebra con le rane che simboleggiano l'anno bisestile, un modo originale per ricordare Gioachino Rossini, uno degli orgogli dell'arte italiana.

Vi proponiamo qui sotto l'ascolto dell'Ouverture del Guglielmo Tell, nel frattempo ricordate di mettere il vostro "Mi Piace" alla fanpage di Excite Tecnologia per essere sempre aggiornati su notizie come questa:

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017