Excite

Gaetano Dragotto lascia la magistratura

Aveva messo in discussione l'operato dei suoi colleghi in un blog frequentatissimo e da domani Gaetano Dragotto, procuratore generale della Corte d’Appello di Ancona, lascerà il suo incarico.

Dragotto non è stato infatti riconfermato e, dice, siccome non ci sono altri motivi "da fonti private mi risulta che la causa principale sia stata proprio il blog".

Del suo blog si parlò ovunque nei Tribunali anche perchè Dragotto non si risparmiò in nulla, criticando pesantemente le altre toghe e le sentenze da questi emesse; lo stesso Dragotto, una volta scoperto, non si tirò indietro e ammise di essere il blogger anonimo che sentenziava sul lavoro altrui.

I colleghi che si sentirono chiamati in causa fecero sentire la loro voce e fu organizzata un’assemblea durante la quale il pg sostenne che il suo intento non era denigratorio ma era volto a provocare cercando di sollecitare un ambiente troppo chiuso.

Ma pur essendo stato perdonato, il caso Dragotto finì al Csm che però archiviò il caso sostenendo che non ci fosse incompatibilità del magistrato con il suo ufficio e il suo ruolo in relazione al blog.

Da allora una caduta continua: respinte varie domande di avanzamento di carriera, respinte varie richieste da parte del pg e, alla fine, costretto a lasciare il suo incarico.

Gaetano Dragotto lascia la magistratura ma c'è da scommettere che i suoi attacchi online non cesseranno...

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016